Alessandro Boz arredatore

Alessandro Boz

Oggi vi accompagno dietro le quinte di una parte del nostro lavoro, per mostrarvi dal mio punto di vista, che lavoro online ormai da più di 10 anni, come si è evoluto il modo di lavorare (e non solo) in rete e come noi stiamo assecondando il cambiamento. Cosa stiamo facendo dietro le pagine dei nostri siti? Come ci stiamo preparando al futuro prossimo?

Internet ci impone ritmi serrati in tutti gli ambiti lavorativi e, aggiungerei, sociali. Tanto che chi lavora a contatto -direttamente o indirettamente- con il mondo online e quello “off-line” (ossia il classico modo di lavorare), si trova presto a fare i conti con una dura realtà: queste due realtà viaggiano a velocità molto diverse. Questo sia per la velocità con cui Internet e la tecnologia online evolvono, sia per il feedback immediato che si riceve da ciò che si fa.

Considerate poi che oggi abbiamo a disposizione, in svariati ambiti, tecnologie a relativo basso costo che ci permettono di fare cose impensabili pochissimi anni fa, anche solo mesi fa a volte (pensate ad esempio all’incredibile -e a tratti spaventosa- evoluzione che stanno avendo gli algoritmi Google). Nonostante questo, un grosso problema di chi fa impresa online in Italia oggi è che appunto si scontra con la realtà off-line che risulta troppo spesso lenta, macchinosa e obsoleta, inadatta ai tempi di oggi tanto da essere un imbuto che rallenta enormemente la spinta propulsiva che Internet ci offre.

Dobbiamo cercare di far incontrare vecchio e nuovo

Nei nostri siti stiamo cercando di fondere le 2 anime di Outletarreda, cercando di mettere a disposizione sia nei canali online che in quelli più tradizionali le stesse opportunità, servizi e prodotti. Ci stiamo orientando nell’ottica di massima personalizzazione, supportando i clienti nella scelta degli articoli più approriati e nella progettazione degli spazi.

Spingendo il pensiero ad un fututo non troppo lontano, il cambiamento sarà netto e dovrà trovarci pronti. Pensiamo alla opportunità che ci offrono le stampandi 3D: presto potremo stamparci una sedia comodamente da casa (esistono già i filamenti in legno) eliminando costi di trasporto, inquinamento, rotture. A quel punto sarà la progettazione a fare la differenza, ed anche in questo siamo pronti. E questo è niente! Se non lo sapete già, proprio qui in Italia abbiamo la stampante 3D più grande del mondo, che a breve sarà in grado di stampare un’intera abitazione low cost.

Questa tecnologia è in piena evoluzione, ne abbiamo già parlato qui recentemente e, nonostante questo, è un articolo per certi versi già obsoleto; le stampanti 3D costano sempre meno ed offrono sempre più funzioni (questo anche grazie ai progetti di crowdfunding), per questo si presume che molto presto invaderanno le case di tutti offrendo nuove ed incredibili possibilità! Ed è un altro aspetto che concorrerà a cambiare il mondo del lavoro per come lo conosciamo.

Pensate ad esempio alle catene di montaggio: con l’avvento in massa della stampa 3D molte fabbriche chiuderebbero, per questo è importante che tutto il panorama del lavoro sia pronto ed attento ad Internet ed alle nuove tecnologie, perchè sono il futuro e il futuro non si ferma. Formare il mondo oggi per evitare che una rivoluzione si trasformi in tragedia domani.

La stampante 3D italiana più grande del mondo stamperà case low cost

La stampante 3D italiana più grande del mondo stamperà case low cost

“La conoscenza ci rende liberi”

Socrate

Lasciamo pure vagare il pensiero al futuro, ma tenendo i piedi ben piantati nella realtà di oggi: ad esempio, proprio in questi giorni stiamo rimodulando le nostre proposte di arredo bagno e cucine (abbiamo appena inserito un’intera sezione dedicata ai box doccia), i 2 ambienti della casa che necessitano di maggiori attenzioni sia in termini di componibilità, sfruttamento degli spazi e design sia in in termini di qualità dei materiali.

Vogliamo offire la possibilità ai nostri clienti di cucirsi addosso l’ambiente bagno e cucina in base alle proprie esigente estetiche e funzionali. Come sempre, stiamo selezionando i produttori in base a criteri non solo puramente per il rapporto qualità-prezzo dei prodotti, ma anche e soprattutto valutandoli per come impattano nella società: come producono? Riciclano? Usano pannelli solari per la produzione di energia? Sono trasparenti nella comunicazione verso clienti, dipendenti e fornitori? Hanno un codice etico?

Ci sforziamo di presentare e spiegare i nostri prodotti con la massima trasparenza, in modo da poter dare ai clienti tutti gli strumenti per un acquisto consapevole e mettendoli nelle condizioni di confrontare i prodotti con cognizione di causa. Inoltre, poniamo molta attenzione all’usabilità dei nostri siti, così da offrire una zona confortevole e tranquilla dove potersi informare e acquistare, rimanendo fedeli alla mia politica No Brand, perchè quando acquistate da noi, in qualsiasi canale di vendita, state acquistando un prodotto selezionato da Outletarreda, e che quindi rispecchia i nostri valori e standard di qualità.

Nel mondo online soprattutto non è un aspetto secondario anzi, noi riponiamo la massima attenzione a come proporre e descrivere i nostri prodotti e servizi perchè spesso in internet, nal mare magnum di informazioni la difficoltà sta proprio nel capire la qualità dei prodotti/servizi e verificare l’affidabilità della fonte: “stiamo facendo un affare o stiamo per essere bidonati?”

C’è da dire però una cosa importante: anche i clienti (e la società tutta) dovrebbero fare uno sforzo per approfondire gli argomenti e le informazioni. Noi ce la mettiamo tutta nel darvi informazioni trasparenti, abbiamo aperto un blog appositamente per approfondire i temi più complessi, in sostanza abbiamo creato un ecosistema funzionale e veloce per rendere il cliente prima di tutto un individuo informato e tutelato. Sta però a voi decidere di accogliere queste informazioni e fare un passo successivo nel vostro modo di acquistare online, perchè ricordate che “nell’era dell’informazione, l’ignoranza è una scelta.”

I nostri sforzi stanno andando in questa direzioni, integrare tutte le opportunità, servizi e offerte sotto un unico cappello e comunicare in modo omogeno, sfruttando tutti i canali distributivi messi a vostra disopsizione, siamo convinti che questa sia l’unica direzione possibile e, visti i tempi di cui parlavamo prima, Internet ci farà sapere molto presto se avevamo ragione. Nel frattempo, sarei felice di sapere voi cosa ne pensate.

Alessandro Boz

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso visita la nostra Privacy e cookie policy. Chudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie. Privacy e cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi